- Argentina Classica

Destinazione: Argentina

/

Tipo Vacanza: Partenze di Gruppo

Argentina Classica ( Rif. GV1001 )

Durata: 11 Giorni e 8 Notti

/

Periodo: Settembre 2018 - Aprile 2019

Struttura: Hotel

Trattamento: Pernottamento e Prima Colazione

Validità Programma: Dal 01/09/2018 al 30/04/2019

Cambio: 1 USD = € 0,86

Valuta l'Offerta

voto /5 da voti

La Nostra Proposta

Da: € 3119

Quando vuoi partire?

Aeroporto di partenza

COM_OFFERTE_SELECT_FREE_POD

Dettagli

Itinerario

1° Giorno

  • Italia
  • Buenos Aires

Italia

.

Buenos Aires

Buenos Aires è la capitale e la maggiore città dell'Argentina. È una delle più grandi metropoli sudamericane e sede di uno dei maggiori porti del continente. È la seconda città in Sudamerica per importanza economica dopo San Paolo del Brasile.

2° Giorno

  • Buenos Aires

Buenos Aires

Buenos Aires è la capitale e la maggiore città dell'Argentina. È una delle più grandi metropoli sudamericane e sede di uno dei maggiori porti del continente. È la seconda città in Sudamerica per importanza economica dopo San Paolo del Brasile.

3° Giorno

  • Buenos Aires
  • Trelew
  • Punta Tombo
  • Puerto Madryn

Buenos Aires

Buenos Aires è la capitale e la maggiore città dell'Argentina. È una delle più grandi metropoli sudamericane e sede di uno dei maggiori porti del continente. È la seconda città in Sudamerica per importanza economica dopo San Paolo del Brasile.

Trelew

.

Punta Tombo

.

Puerto Madryn

.

4° Giorno

  • Puerto Madryn
  • Punta Delgada

Puerto Madryn

.

Punta Delgada

.

5° Giorno

  • Puerto Madryn
  • Ushuaia

Puerto Madryn

.

Ushuaia

Ushuaia, capoluogo della provincia Argentina della Terra del Fuoco, viene definita da alcune fonti come la città più australe del mondo. Ushuaia si trova sulla costa meridionale dell'Isola Grande della Terra del Fuoco.

6° Giorno

  • Ushuaia

Ushuaia

Ushuaia, capoluogo della provincia Argentina della Terra del Fuoco, viene definita da alcune fonti come la città più australe del mondo. Ushuaia si trova sulla costa meridionale dell'Isola Grande della Terra del Fuoco.

7° Giorno

  • Ushuaia
  • El Calafate

Ushuaia

Ushuaia, capoluogo della provincia Argentina della Terra del Fuoco, viene definita da alcune fonti come la città più australe del mondo. Ushuaia si trova sulla costa meridionale dell'Isola Grande della Terra del Fuoco.

El Calafate

El Calafate è una città dell'Argentina nella Patagonia meridionale. È situata sulla riva meridionale del Lago Argentino, nella parte sud-occidentale della provincia di Santa Cruz, circa 320 km a nord-ovest di Río Gallegos, il capoluogo.

8° Giorno

  • El Calafate
  • Perito Moreno

El Calafate

El Calafate è una città dell'Argentina nella Patagonia meridionale. È situata sulla riva meridionale del Lago Argentino, nella parte sud-occidentale della provincia di Santa Cruz, circa 320 km a nord-ovest di Río Gallegos, il capoluogo.

Perito Moreno

Il ghiacciaio Perito Moreno è un ghiacciaio situato nel Parco nazionale Los Glaciares, nella parte sud-occidentale della provincia di Santa Cruz, in Argentina.

9° Giorno

  • El Calafate

El Calafate

El Calafate è una città dell'Argentina nella Patagonia meridionale. È situata sulla riva meridionale del Lago Argentino, nella parte sud-occidentale della provincia di Santa Cruz, circa 320 km a nord-ovest di Río Gallegos, il capoluogo.

10° Giorno

  • El Calafate
  • Buenos Aires
  • Italia

El Calafate

El Calafate è una città dell'Argentina nella Patagonia meridionale. È situata sulla riva meridionale del Lago Argentino, nella parte sud-occidentale della provincia di Santa Cruz, circa 320 km a nord-ovest di Río Gallegos, il capoluogo.

Buenos Aires

Buenos Aires è la capitale e la maggiore città dell'Argentina. È una delle più grandi metropoli sudamericane e sede di uno dei maggiori porti del continente. È la seconda città in Sudamerica per importanza economica dopo San Paolo del Brasile.

Italia

.

11° Giorno

Arrivo e FINE DEL VIAGGIO
  • Italia

Italia

.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° Giorno – Italia - Buenos Aires
Ritrovo dei Sigg.ri partecipanti all’aeroporto di partenza in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza con volo di linea per Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno – Buenos Aires
Arrivo all’aeroporto di Buenos Aires, ritiro dei bagagli e trasferimento in hotel con guida parlante italiano. (Le stanze saranno assegnate nel pomeriggio. Possibilità, a pagamento, di avere la stanza all’arrivo) Nel pomeriggio visita di BUENOS AIRES con guida locale parlante italiano. Il cuore di Buenos Aires, capitale dell’Argentina, dall’atmosfera più europea che sudamericana, è caratterizzato da strade animate, suntuosi viali, caffè vecchio stile e ristoranti di classe. Una capitale esuberante e cosmopolita, i cui abitanti sono rinomati per l’eleganza e l’atteggiamento altero. Plaza de Mayo è la piazza principale della città, qui sorgono il Palazzo del Governo (Casa Rosada) e il Municipio Antico (Cabildo) e quello moderno dopo di che si arriva al Palazzo dei Congressi e alla relativa piazza. Pernottamento in hotel.

3° Giorno – Buenos Aires - Trelew - Punta Tombo - Puerto Madryn
Prima colazione in hotel (in base all’orario di partenza). Di buon mattino trasferimento in aeroporto (senza guida) e volo per Trelew. Arrivo e partenza per l’escursione alla Pinguinera di PUNTA TOMBO che ospita la colonia di pinguini Magellano più grande al mondo (servizio regolare con guida parlante Italiano/Spagnolo). Si potrà ammirare il meraviglioso spettacolo di questi simpatici animali che arrivano qui tutti gli anni nel periodo tra settembre ed aprile e la cui colonia si calcola sia di più di centomila esemplari. È possibile passeggiare tra le migliaia di loro che affollano le coste ed osservarli andare e venire dal mare lungo percorsi ben definiti che affollano le coste le cosiddette “strade per i pinguini” per procurarsi il cibo con cui si nutrono.  Al termine della visita trasferimento a Puerto Madryn e sistemazione in Hotel. Pernottamento.

4° Giorno – Puerto Madryn - Peninsula Valdes - Puerto Madryn
Prima colazione in hotel. Escursione alla PENINSULA VALDES considerata una delle più importanti riserve faunistiche dell’Argentina (servizio regolare con guida parlante Italiano/Spagnolo). Qui si riproducono infatti le balene australi, gli elefanti marini ed i leoni marini. Lungo le strade si vedono facilmente correre guanachi, struzzi e lepri della Patagonia. La Penisola è molto arida e vanta il primato della depressione più profonda di tutto il Sud America (40 metri sotto il livello del mare). Gli elefanti marini sono gli abitanti naturali considerati nell’emisfero australe come specie unica. Il maschio arriva a superare 6 metri ed a pesare 3.000 chili, mentre la femmina non supera quasi mai i 3 metri di lunghezza ed i 1.000 chili di peso. L’epoca di arrivo di questi mammiferi comincia nel mese di Luglio e da Ottobre fino a Gennaio è il periodo di maggior concentrazione. Sosta a Puerto Piramides, un piccolo villaggio a 95 km da Puerto Madryn per effettuare la navigazione facoltativa da Giugno a Novembre sul Golfo Nuevo che permetterà di avvicinare le balene australi. Nell’Ottocento più di settecento navi baleniere solcavano regolarmente queste acque ma nel 1935 fu firmato un accordo internazionale per proteggere quegli indifesi cetacei, che da allora hanno registrato una lentissima ripresa. Le balene arrivano qui per la riproduzione agli inizi di giugno e rimangono fino alla fine di novembre. È così possibile osservare anche le colonie di leoni marini e cormorani che stazionano all’estremità della bizzarra scogliera piramidale dalla quale il luogo prende il nome. Pranzo libero durante l’escursione. Rientro in hotel al termine delle visite. Pernottamento in hotel.

5° Giorno – Puerto Madryn / Trelew / Ushuaia
Prima colazione in hotel. All’orario stabilito trasferimento (senza guida) all’aeroporto di Trelew. Operazioni d’imbarco e partenza per Ushuaia. Arrivo e trasferimento senza guida in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento in hotel.

6° Giorno – Ushuaia
Prima colazione in hotel.  Mezza giornata escursione al PARCO NAZIONALE DELLA TERRA DEL FUOCO (servizio regolare con guida parlante Spagnolo/Inglese). Il Parco si trova a circa 12 km dalla città e protegge le specie vegetali tipiche della foresta delle Ande patagoniche tra cui alcune varietà di faggi, frutti di bosco e piccoli fiori sparsi in un’area di 63.000 ettari. Prima di arrivare al Parco saliremo a bordo del Treno della Fine del Mondo per un indimenticabile percorso lungo i binari originali utilizzati fino al 1947 dai prigionieri del carcere di Ushuaia nei loro viaggi alla ricerca di legname per il riscaldamento. Raggiungendo la baia Lapataia si sosterà nel punto più a Sud del continente americano da dove si avrà una magnifica vista panoramica del Canale di Beagle. Qui furono trovati i “canchero”, incredibili depositi archeologici che testimoniano l’esistenza dei primitivi abitanti della zona. Al termine delle visite rientro in hotel. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento in Hotel.

7° Giorno – Ushuaia - El Calafate
Prima colazione in hotel. In mattinata imbarco e navigazione sul Canale di Beagle che prese il nome dalla nave con la quale Darwin effettuò il giro del mondo (servizio regolare con guida parlante Spagnolo/Inglese). Appena allontanati dalla riva si avrà una panoramica da cartolina della città di Ushuaia ai piedi delle montagne. Sosta per osservare l’isola dei leoni marini e l’isola degli uccelli dove convivono cormorani, pinguini e diverse specie di uccelli marini. Arrivati al faro “les eclaireures” si avrà l’opportunità di osservare in lontananza le acque degli Oceani Atlantico e Pacifico che si fondono. Al termine, trasferimento in aeroporto (senza guida) e partenza con volo per EL CALAFATE. Arrivo e trasferimento in hotel (senza guida). Sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento in hotel.

8° Giorno – Perito Moreno
Prima colazione in hotel. Escursione dell’intera giornata al PERITO MORENO (servizio regolare con guida parlante Italiano/Spagnolo). Partendo dalla città di Calafate e dopo aver percorso circa 78 km, si arriverà ai piedi del ghiacciaio, immenso fiume di ghiaccio di 195 kmq. Per la sua ubicazione geografica e l’enorme accumularsi di neve sulla sua cima che non si scioglie per tutto l’anno e quindi ha una crescita costante che lo converte in un unico al mondo, è stato iscritto dall’UNESCO nei Patrimoni dell’Umanità. Produce imprevedibili e spettacolari spaccature periodiche che dal 1947 si ripetono ciclicamente. Durante l’intervallo di questo ciclo, il ghiacciaio avanza fino alla terra ferma nella penisola di Magellano, isolando così una parte del lago dove il livello dell’acqua sale e la pressione sulla parete del ghiacciaio aumenta finché l’acqua infrange la diga di ghiaccio. La frantumazione ed il crollo finale del ghiacciaio, purtroppo imprevedibili, costituiscono uno spettacolo davvero unico. Ma vi è sempre una certa attività e persino il distacco di una piccola parte del fronte del ghiacciaio produce un frastuono assordante e solleva una massa impressionante d’acqua. All’arrivo è possibile effettuare una breve navigazione per l’avvicinamento al fronte del ghiacciaio (Attività facoltativa a pagamento). Pranzo libero durante l’escursione. Al termine delle visite rientro in hotel. Pernottamento in hotel.

9° Giorno – Lago Argentino
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata all’escursione in barca sul LAGO ARGENTINO per raggiungere l’Estancia Cristina (servizio regolare con guida parlante Spagnolo/Inglese). È un percorso che si realizza partendo da Puerto Bandera, a circa 47 km da Calafate alle ore 08.15 con una confortevole imbarcazione e si naviga attraverso gli iceberg che galleggiamo sul Lago Argentino. Si arriva all’Estancia Cristina verso le ore 11.30. La permanenza è di circa 6 ore. Durante questo tempo si visiterà il Museo e si effettuerà una escursione con i fuori strada per raggiungere un belvedere dal quale si può ammirare il Ghiacciaio Upsala il più grande ghiacciaio continentale dell’emisfero sud, di 695 kmq di superficie. Il pranzo è libero. Al termine delle attività rientro con l’imbarcazione a Puerto Bandera e trasferimento in hotel (senza guida). Pernottamento in hotel.

10° Giorno – El Calafate - Buenos Aires - Italia
Prima colazione in hotel. All’orario stabilito trasferimento (senza guida) all’aeroporto di El Calafate. Operazioni d’imbarco e partenza per l’Italia con cambio aereo a Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo.

11° Giorno – Italia
Arrivo e FINE DEL VIAGGIO

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

 

Quota individuale di partecipazione (minimo 4 partecipanti) Hotel 3 Stelle Hotel 4 Stelle
Sistemazione in camera doppia € 3.119 € 3.252
Supplemento camera singola € 494 € 761
Tasse aeroportuali (prezzo sarà fissato alla emissione del biglietto aereo) da € 551
Pacchetto facoltativo pasti e attività - Clicca qui da € 217
Assicurazione Annullamento - Clicca qui per Tabella prezzi Facoltativa
La tariffa aerea inclusa nella quota è una tariffa speciale con limitazione di posti.
Nel caso di indisponibilità della classe tariffaria sarà richiesto un adeguamento che sarà comunicato prima della conferma.
La Quota Comprende La Quota Non Comprende
  • Volo dall’Italia a Buenos Aires e viceversa
  • Voli interni come da programma
  • Franchigia bagaglio come previsto dai singoli vettori
  • Sistemazione in hotel di categoria prescelta in camere doppie con servizi privati
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Tutte le escursioni con guida locale parlante italiano o come indicato in programma in servizio regolare
  • Tutti i trasferimenti come da programma
  • Gli ingressi ove previsto e come indicato in programma
  • Assistenza del nostro corrispondente locale
  • Tasse locali
  • Tasse e percentuali di servizio
  • Assicurazione Medico – Bagaglio standard
  • Le tasse aeroportuali
  • I pasti
  • Le bevande
  • L’assicurazione contro le spese di annullamento e integrazione sanitaria
  • Le mance, gli extra di natura personale
  • Tutto quanto non espressamente incluso della "Quota comprende"
Comunicazione alla Provincia di Verona, Serv. Turistico-ricreativi in data 12/09/2018

Info Utili

Valido al 17.12.2018, pubblicato il 25.10.2018

Informazioni Generali

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL'INGRESSO NEL PAESE

Passaporto: necessario, in corso di validità.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso: non necessario per soggiorni turistici inferiori a tre mesi.

Si consiglia in ogni caso di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Formalità valutarie:
All’arrivo, i  viaggiatori maggiori di 16 anni devono presentare una dichiarazione scritta alle Autorità doganali se in possesso di denaro contante o strumenti monetari in valuta straniera o locale per valori uguali o superiori a 10.000 dollari USA (5.000 dollari USA per minori di 16 anni).

E’ consentito uscire dal Paese con valuta straniera in contanti o metalli preziosi per un valore inferiore alla soglia di 10.000 dollari USA (5.000 dollari USA per minori di 16 anni).

Il possesso di valuta locale per importi equivalenti o superiori deve essere dichiarato all’autorità doganale.

Per quanto riguarda le operazioni di cambio all’Aeroporto, è possibile acquistare pesos all’arrivo per un totale non superiore all’equivalente di 500 dollari USA al tasso di cambio ufficiale del giorno.
Sulla base di disposizioni interne del Banco Nación Argentina, unico ente che è rimasto abilitato alle operazioni di cambio all'Aeroporto di Ezeiza dal 26/07/12, in uscita è possibile cambiare pesos in valuta straniera soltanto se si può dimostrare di aver acquisito pesos presso lo stesso sportello al momento dell'ingresso al Paese.

In tutte le grandi città del Paese, esiste una rete molto diffusa di sportelli bancari automatici per il prelievo di moneta locale con carta bancomat o di credito anche straniera, entro i limiti giornalieri prestabiliti dalla locale rete bancomat e dalla banca italiana d’origine.

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 17.12.2018, pubblicato il 25.10.2018

Sicurezza

•    Indicazioni generali, ordine pubblico, criminalità

Si registrano fenomeni diffusi di criminalità /micro-criminalità, soprattutto nell’immensa Provincia di Buenos Aires ed in alcuni centri urbani, in particolare a Rosario. Per i turisti in difficoltà è stato attivato il numero verde a carattere nazionale 0800 999-5000 (Comisaria del Turista) con operatori plurilingue, attraverso il quale ci si può rivolgere alla Polizia per denunciare casi di rapina, furto o altri reati.

•    Rischio terrorismo

Il Paese condivide con il resto del mondo la crescente esposizione al fenomeno del terrorismo internazionale.

•    Rischi ambientali e calamità naturali

Attività vulcanica
Le eruzioni vulcaniche sono frequenti nella Cordigliera delle Ande, dove si contano circa 40 vulcani considerati attivi. Si  registrano periodiche riprese dell’attività eruttiva del vulcano Copahue, per il quale la soglia di attenzione rimane normalmente al “Livello giallo”. Informazioni aggiornate sull’attivita’ eruttiva in atto nell’area della cordigliera andina vengono regolarmente pubblicate sulla pagina Facebook del LESVA - Laboratorio de Estudio y Seguimiento de Volcanes Activos.


•    Aree di particolare cautela

Dal mese di agosto 2017, si sono verificate manifestazioni e scontri tra le forze dell'ordine ed alcuni esponenti della comunità indigena dei Mapuche nel Dipartimento di Cushamen, situato nel Nord-Ovest della Provincia patagonica del Chubut, in prossimità di quella di Rio Negro. Si raccomanda ai connazionali che intendessero recarsi nelle predette zone di esercitare prudenza, di mantenersi aggiornati attraverso i media sulla situazione a destinazione, e di seguire in ogni caso le indicazioni delle Autorità locali.

•    Avvertenze
Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio sul portale DOVESIAMONELMONDO;
- informarsi riguardo alla convocazione di scioperi generali, mobilitazioni che potrebbero causare disagi nei trasporti ed eventuali disordini;
- adottare misure di cautela nei principali centri urbani, evitando di indossare oggetti di valore (gioielli, cellulari, videocamere e fotocamere, orologi) che possano attirare l’attenzione dei malviventi;
- portare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).

•    Normative locali rilevanti

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: la normativa sulla droga stabilisce lo stesso trattamento per cittadini stranieri ed argentini. Sono previste pene severe per trafficanti e/o spacciatori con pene superiori a 3 anni, mentre il consumo personale non è punito. La competenza in materia è a regime federale con l'obbligo da parte argentina di comunicare alle Rappresentanze Consolari l'arresto di un loro cittadino.
Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: il codice penale locale prevede, per chi promuova e faciliti la prostituzione o corruzione di minorenni, severe pene.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione), vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.
In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato competente per territorio per la necessaria assistenza.

•    Informazioni per le aziende

Si consiglia alle aziende italiane che inviano tecnici o maestranze anche solo per brevi missioni nel Paese, di adottare specifiche misure di sicurezza e di attenersi alle disposizioni impartite dalle autorità locali in materia di trasferimenti di personale straniero. Le aziende italiane sono invitate a registrare la presenza di proprie maestranze sul portale DOVESIAMONELMONDO e a segnalarle all’Ambasciata.


Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 17.12.2018, pubblicato il 25.10.2018

Situazione sanitaria

•    Strutture Sanitarie
Gli standard qualitativi delle strutture sanitarie, pubbliche e private sono, nel complesso, soddisfacenti. L’assistenza a pagamento è di ottimo livello

•    Malattie presenti
La febbre dengue è endemica nel Paese. Il diffondersi della malattia è infatti legato alle elevate temperature della stagione estiva. Nei mesi invernali il rischio di contagio è alquanto basso.
Si segnalano isolati casi di febbre emorragica nella zona rurale di Santa Fe’ e di tubercolosi nella circoscrizione consolare di Bahia Blanca.
Per informazioni relative alle misure preventive da adottare contro le punture di zanzara, durante la permanenza nel Paese, si consiglia di consultare le info sanitarie "Misure preventive contro malattie trasmesse da puntura di zanzara” sulla home page di questo sito.
Nel 2016 si sono verificati numerosi casi di  contagio da influenza H1N1. Le categorie più vulnerabili al virus sono adulti di età superiore a 65 anni e bambini di età inferiore a 5 anni, donne in gravidanza, individui affetti da malattie croniche (diabete, gravi malattie cardiovascolari, malattie croniche a carico dell'apparato respiratorio e altre condizioni che limitano la funzione respiratoria, ecc.) ed individui immunodepressi. Come di norma, si consiglia di consultare il proprio medico prima di intraprendere il viaggio, anche in relazione ad un’eventuale vaccinazione, e di prendere comunque le abituali precauzioni di igiene per evitare il contagio.

•    Avvertenze

Si consiglia di adottare le normali misure igieniche e le necessarie precauzioni sanitarie.
Il Ministero della Sanità locale informa i viaggiatori attraverso le “Schede mondiali”, consultabili, per l’Argentina alle pagine internet:
www.travelclinic.it/mondo/americasud/argent.htm  e
www.travelclinic.it/informazioni/travelclinic/argentina.htm.
Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

•    Vaccinazioni obbligatorie

Nessuna. Si consiglia la vaccinazione contro la febbre gialla a coloro che intendano visitare la zona delle cascate di “Iguazu” quando il soggiorno è più lungo di quindici giorni.


Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 17.12.2018, pubblicato il 25.10.2018

Viabilita

Patente
Internazionale (modello conforme alla convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968).

Assicurazione auto
È possibile stipulare polizze temporanee, con una compagnia locale oppure con il Touring Club Argentino (ACA/Automovil Club Argentino).

Veicoli importati temporaneamente

I veicoli possono essere importati temporaneamente in Argentina per un periodo di 8 mesi (eventualmente rinnovabile per ulteriori 8 mesi) tramite un impegno scritto "Declaración Jurada de Admisión Temporal de Vehiculos de Turistas" o di una "libreta de pasos por aduana" o di un carnet di passaggio in dogana FIA. Ulteriori informazioni al riguardo nel sito www.aci.it/index.php?id=2090

Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario, in spagnolo, con firma autenticata dal notaio.

Norme di guida
Casco di protezione per motociclisti obbligatorio.
Cinture obbligatorie sui sedili anteriori e posteriori. Un bambino di età inferiore a 10 anni non può occupare i sedili anteriori di un veicolo. 
Luci: di notte bisogna utilizzare gli abbaglianti nelle zone rurali e sulle autostrade.  Tutti i veicoli a motore devono avere i fari accesi sia di giorno che di notte nelle provincie di Buenos Aires, Cordoba, Chubut, Mendoza, Rio Negro e Santiago del Estero.
Due triangoli obbligatori a bordo di tutti i veicoli a 4 ruote.
Vetture private, minibus, autobus e camion devono avere un estintore a bordo.
Tasso alcolemico: limite consentito 0,5 %, 0,2 % per motociclisti e 0 % per conducenti professionali.

Autostrade: la maggior parte delle autostrade sono a pagamento, che avviene in contanti oppure con carte prepagate.

Collegamenti con l'Italia
I collegamenti diretti con l'Italia sono assicurati dalla Compagnia di bandiera italiana e da "Aerolineas Argentinas"; altre compagnie effettuano scali intermedi. La rete di collegamenti aerei interni è abbastanza buona e permette di raggiungere anche i punti estremi dell'Argentina, evitando così percorsi molto lunghi su strade non sempre agibili. Si veda per maggiori informazioni il sito web: www.austral.com.ar
Per informazioni di carattere generale sulla sicurezza dei voli e sulle compagnie aeree dei Paesi cui è vietato operare nello spazio aereo UE in quanto non in regola con gli standard di sicurezza dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, si consiglia di consultare la sezione  “Sicurezza aerea” curata in collaborazione con l’Enac, sulla home page di questo sito e il della Commissione Europea

Trasporti interni
C'è una rete di autobus che unisce le città principali. Orari ottenibili al terminal dei pullman a Buenos Aires in Av.Ramos Meijia vicino alla stazione di Retiro. Metro a 5 linee (subte) a Buenos Aires, rapida e a buon mercato. Numerosi i bus e i treni di periferia. I taxi sono neri con tetto giallo. Il circuito di autobus di linea effettua, con regolarità e frequenza, diversi collegamenti. Per gli spostamenti a brevi distanze, è molto in uso l'utilizzo di "Radio-taxi" (diffidare di compagnie di taxi che non usano tale riconoscimento) o del cosiddetto "Remise", (taxi-noleggio).

 



Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Compila il modulo con i Tuoi dati e verrai contattato, senza impegno