- Sulle Orme dei Samurai

Destinazione: Giappone

/

Tipo Vacanza: Tour Guidati Italiano

Sulle Orme dei Samurai ( Rif. JT1004 )

Durata: 12 Giorni e 9 Notti

/

Periodo: Aprile 2018 - Marzo 2019

Struttura: Come da programma

Trattamento: Come da Programma

Sistemazione: Camera Doppia

Lingua: Italiano per le visite

Voli intercontinentali: Inclusi (vedi note)

Cambio applicato: 1 Euro = Yen 125

Validità Programma: Dal 01 Aprile 2018 al 31 Marzo 2019

Valuta l'Offerta

voto /5 da voti

La Nostra Proposta

Da: € 3224

Quando vuoi partire?

Prossime Partenze

Aeroporto di partenza

Dettagli

Itinerario

1° Giorno

  • Italia
  • Osaka

Italia

.

Osaka

.

2° Giorno

  • Osaka
  • Kyoto

Osaka

.

Kyoto

.

3° Giorno

  • Kyoto

Kyoto

.

4° Giorno

  • Kyoto

Kyoto

.

5° Giorno

  • Kyoto
  • kanazawa

Kyoto

.

kanazawa

.

6° Giorno

  • kanazawa
  • Shirakawago
  • Takayama

kanazawa

.

Shirakawago

..

Takayama

.

7° Giorno

  • Takayama
  • Tokyo

Takayama

.

Tokyo

.

8° Giorno

  • Tokyo

Tokyo

.

9° Giorno9

  • Tokyo
  • Hakone

Tokyo

.

Hakone

.

10° Giorno

  • Tokyo

Tokyo

.

11° Giorno

  • Tokyo
  • Italia

Tokyo

.

Italia

.

12° Giorno

  • Italia

Italia

.

1° Giorno

Italia Osaka

2° Giorno

Osaka Kyoto

3° Giorno

Kyoto

4° Giorno

Kyoto

5° Giorno

Kyoto kanazawa

7° Giorno

Takayama Tokyo

8° Giorno

Tokyo

9° Giorno9

Tokyo Hakone

10° Giorno

Tokyo

11° Giorno

Tokyo Italia

12° Giorno

Italia

Programma di Viaggio

1° Giorno – Italia / Osaka
Ritrovo dei Sig.ri partecipanti all’aeroporto di partenza. Operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per Osaka. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno – Osaka / Kyoto
Arrivo all’aeroporto Internazionale Kansai di Osaka, disbrigo delle formalità di sbarco e ritiro del proprio bagaglio. Recarsi al Terminal 1 - 1°piano “arrivi” – presso banco “MK Sky Gate Shuttle” per l’incontro con l’autista. Trasferimento in hotel effettuato con shuttle van (servizio condiviso e senza assistenza) e resto della giornata libera. Pernottamento New Miyako Hotel o similare. Check-in individuale. Camere disponibili come da check in regolare (ore 14:00). In hotel vi verrà consegnata la lettera di benvenuto da parte della guida con la riconferma degli appuntamenti.

3° Giorno – Kyoto
Prima colazione americana in hotel. Ore 09:00 Intera giornata dedicata alla visita di Kyoto con guida parlante italiano utilizzando i mezzi pubblici o pullman privato: Tempio Kinkakuji, Castello Nijo, Tempio Kiyomizu. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento della visita all’antico quartiere delle Geishe Gion ed i suoi dintorni. Verso le 17:00 rientro in hotel. Pernottamento.

4° Giorno – Kyoto
Prima colazione americana in hotel. Intera giornata a disposizione con possibilità di partecipare all’ESCURSIONE FACOLTATIVA (a pagamento) a NARA con guida parlante italiano:
09:00 incontro con la guida parlante italiano per la visita di Kyoto & Nara utilizzando mezzi pubblici o pullman riservato:
* Esperienza del Kimono: indosserete un kimono o Yukata giapponese
* Visita di una antica Machiya, risalgono al periodo Heian, edifici tradizionali che unisce la bottega con l’abitazione.
Pranzo ristorante locale. Tempio Todaiji, Parco di Nara, verde dimora dei daini, animali sacri che troverete riprodotti come simbolo sui tombini nelle strade. Santuario Kasuga. Verso le 17:00 rientro a Kyoto e trasferimento in hotel. 
Nota Bene: L’escursione a Nara non si effettua nelle seguenti partenze: 09/04, 14 e 28/05, 11 e 25/06, 09/07, 10/09, 15 e 29/10, 12/11

5° Giorno – Kyoto / Kanazawa
Prima colazione americana in hotel.
08:00 trasferimento a piedi alla stazione di Kyoto con la guida parlante italiano.
08:40 Treno espresso per Kanazawa.
11:05 arrivo e visita della città con mezzi pubblici: Giardino Kenroku-en, il più grande del Giappone, antica residenza del samurai Nagamachi, antico distretto delle Geishe Higashi Chaya, oggi ricco di sale da the. Pranzo in ristorante locale. Trasferimento all'hotel di Kanazawa e check- in individuale. Pernottamento al Ana Crowne Plaza Kanazawao Hotel Kanazawa o similari per la cat. Standard; al Nikko Kanazawa o similare per la cat. Superior.
Nota: i bagagli verranno spediti mediante spedizioniere direttamente a Tokyo. E’ necessario bagaglio a mano per le 2 notti (Kanazawa e Takayama).

6° Giorno – Kanazawa / Shirakawago / Takayama
Prima colazione americana in hotel. Ore 09:00 trasferimento con pullman di linea a Shirakawago. Arrivo e visita del distretto di Ogimachi ed il villaggio Gasshozukuri, famoso per le sue cascine dal tetto spiovente di paglia. Pranzo giapponese al tipico ristorante locale del villaggio. Pomeriggio trasferimento con pullman di linea a Takayama. Arrivo verso le 17:00 a Takayama, trasferimento in hotel e pernottamento al Takayama Ouan o similare (cat. Standard) o al Best Western Takayama o Hotel Asocia Takayama o similari (cat. Superior) (Supplemento alloggio in Ryokan con cena - vedi tabella prezzi)

7° Giorno – Takayama / Tokyo
Prima colazione americana in hotel. Ore 09:00 Tour di Takayama a piedi visitando il mercato di Takayama, l’antica via Kami-Sannomachi ed il Festival floats Exhibition Hall dove vengono preparati e conservati i carri per il festival della città. Pranzo al ristorante locale. 
13:30 Arrivo alla stazione di Takayama e partenza con treno Superveloce per Tokyo via Nagoya.
18:15 Arrivo alla stazione di Tokyo e trasferimento in hotel utilizzando i mezzi pubblici o pullman. Pernottamento al Keio Plaza Hotel o similare.

8° Giorno – Tokyo
Prima colazione americana in hotel. Ore 09:00 Intera giornata visita della città effettuata con mezzi pubblici o pullman privato e guida parlante italiano: Tokyo Metropolitan Government office (osservatorio), Tempio di Asakusa Kannon con mercatino Nakamise. Pranzo in ristorante locale. Pomeriggio via Ginza, Santuario Meiji, quartiere Harajuku & Omotesando, ricca di boutique e meta di pellegrinaggio degli architetti per il suo design. Rientro alle 17:00 in hotel utilizzando i mezzi pubblici e pernottamento.

9° Giorno – Tokyo / Hakone / Tokyo
Prima colazione americana in hotel. Ore 08:00 Incontro con la guida parlante italiano e partenza per il Parco Nazionale di Hakone con i mezzi pubblici o pullman: Funivia Monte Komagatake oppure Hakone Ropeway oppure Vallata Owakudani (la scelta della visita dipenderà dalle condizioni meteorologiche del momento e dall’attività del Monte Fuji – vulcano attivo). Pranzo in un ristorante locale. Piccola crociera sul lago Ashi con motonave dei Pirati per poter ammirare il Fuji da una prospettiva inedita. Rientro a Tokyo verso le 18:00 e trasferimento in hotel. Pernottamento.

10° Girono – Tokyo
Prima colazione americana in hotel. Intera giornata a disposizione con possibilità di effettuare delle visite individuali. Pernottamento.

11° Giorno – Tokyo / Italia
Prima colazione americana in hotel. Trasferimento individuale con servizio regolare Airport Limousine Bus per l’aeroporto di Narita o Haneda (servizio senza assistenza a bordo/Seat-In-Coach). Operazioni d’imbarco e partenza per l’Italia. (i biglietti del pullman con tutte le indicazioni vi saranno consegnati dalla guida il 09° giorno)
Nota bene: in caso di partenza dall'albergo prima dell'apertura del ristorante la prima colazione non sarà servita; nessun rimborso è previsto in tale caso

12° Giorno – Italia
Arrivo e FINE DEL VIAGGIO

NOTA SPECIALE: Il Tempio di Kiyomizu a Kyoto è interessato da dei lavori di ristrutturazione fino a Marzo 2020 ed in particolar modo la sala principale non si potrà visitare fino a nuovo avviso.

Per motivi di carattere tecnico/operativo, il programma potrebbe subire delle variazioni nella successione dei luoghi da visitare, senza alterare in nessuno modo i contenuti.

Si precisa che è impossibile garantire la sistemazione in camere smoking/non smoking, matrimoniali, l’eventuale richiesta delle suddette tipologie rappresenta esclusivamente una segnalazione, pur trattandosi di viaggi di nozze

Stagionalità

 

Bassa Stagione Alta Stagione
Aprile: 16
Maggio: 07, 14, 21, 28
Giugno: 04, 11, 18, 25
Luglio: 02, 09, 16, 23, 30
Agosto: 27
Settembre: 03, 24
Ottobre: 08, 15, 22
Dicembre: 10
Gennaio: 14
Febbraio: 11
Marzo: 11
Aprile: 03
Agosto: 20
Settembre: 10, 17
Ottobre: 29
Novembre: 12, 26
Marzo: 18, 25

 

Quota Individuale di Partecipazione

  

Servizi Hotel Categoria Standard Hotel Categoria Superior
Bassa Stagione Alta Stagione Bassa Stagione Alta Stagione
Sistemazione in camera doppia € 3.224 € 3.549 € 3.544 € 3.768
Supplemento camera singola € 603 € 656 € 789 € 949
Tasse aeroportuali da € 403
Supplemento aereo Alta Stagione dal 29/07 al 14/08 da € 400
Supplementi facoltativi
Pernottamento in Ryokan (1 notte) bagni in comune € 165
Escursione facoltativa a NARA € 183
Assicurazione annullamento facoltativa (da applicare sul totale del viaggio) Assicurazione Annullamento - Clicca qui per Tabella prezzi
La tariffa aerea inclusa nella quota di partecipazione è prenotabile in classe speciale con limitazione di posti. Nel caso di indisponibilità della classe quotata sarà applicato un supplemento. Le tariffe aeree in classe speciale non sono modificabili e non sono rimborsabili e da saldare all’atto della conferma del viaggio.
Le escursioni facoltative DEVONO essere prenotate contestualmente alla conferma del viaggio. Non è possibile acquistarle in loco.

 

La Quota Comprende La Quota Non Comprende
  • Trasporto aereo in classe economica
  • Franchigia bagaglio in base alle condizioni del vettore
  • Sistemazione in Hotels nella categoria prescelta
  • 9 Prime Colazioni
  • 6 Pranzi
  • Trasferimenti ed escursioni utilizzando mezzi pubblici come metro, treni locali, autobus, taxi o pullman GT. La scelta del mezzo di trasporto verrà decisa in base dal numero finale dei partecipanti al viaggio.
  • Guida parlante italiano durante le visite delle città
  • Treni 2 classe con posti riservati – è consentito 1 solo bagaglio a persona a bordo dei treni in Giappone.
  • Consigliamo scarpe e abbigliamento comodo durante i tour.
  • Mance, entrate, visite ed escursioni.
  • Trasferimento bagagli con apposito automezzo da Kyoto a Tokyo (1 bagaglio a persona incluso)
  • Assicurazione medico/bagaglio base
  • Assistenza della nostra agenzia locale
  • Le Tasse aeroportuali
  • I pasti non inclusi e le bevande
  • Gli extra di carattere personale
  • Bagaglio extra da spedire: Yen 1.000 dall’aeroporto di Kansai a Kyoto; Yen 2200 a bagaglio da Kyoto a Tokyo
  • Assicurazione annullamento facoltativa
  • Tutto quanto non espressamente indicato nella “Quota Comprende”
Comunicazione alla Provincia di Verona Ser. Turistico-ricreativi in data 11/06/2018

Info Utili

Valido al 18.12.2018, pubblicato il 09.04.2018

Informazioni Generali

•    Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese
Passaporto
: necessario, in corso di validità. Al momento dell’ingresso nel Paese bisogna essere in possesso anche del biglietto aereo di ritorno. Dal 2007 è entrata in vigore la nuova legge sull’immigrazione che prevede misure di controllo applicabili agli stranieri in entrata nel Paese (presa delle impronte digitali e foto del volto). Da tali controlli sono escluse alcune categorie di stranieri 1) i minori di 16 anni; 2) chiunque svolga un’attività che ricada sotto lo status di “residence for diplomat or official”; 3) chi sia invitato dal titolare di un’Amministrazione pubblica giapponese; 4) chi venga indicato, con un’ordinanza del locale Ministero della Giustizia, come equivalente alle categorie di cui al punto 2) o 3).
In caso di smarrimento e successivo ritrovamento del passaporto, al fine di evitare possibili lunghe attese, si raccomanda di portare con sè, ove disponibile, copia dell’avvenuto ritrovamento del passaporto.
Per maggiori informazioni circa la validità residua del passaporto richiesta per accedere in Giappone, si consiglia di contattare l’Ambasciata del Giappone a Roma o il Consolato giapponese a Milano.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto di ingresso: i cittadini italiani possono recarsi in Giappone senza visto per motivi di turismo e per un massimo di 90 giorni di permanenza. Per soggiorni superiori a 90 giorni sarà invece necessario munirsi di un visto, che potrà essere richiesto presso l’Ambasciata giapponese a Roma o il Consolato giapponese a Milano.

I connazionali che intendano esercitare un'attività professionale in Giappone sull'obbligo di munirsi di apposito visto per motivi di lavoro prima di intraprendere un viaggio verso questo Paese.
La violazione delle leggi che regolano la materia dell'impiego in Giappone può comportare conseguenze che vanno da sanzioni pecuniarie, talvolta molto elevate, all'espulsione con divieto di reingresso ed all'arresto nei casi più gravi.
Informazioni piu' dettagliate possono essere chieste all'Ambasciata del Giappone a Roma o al Consolato Generale del Giappone a Milano. L'Ambasciata d'Italia a Tokyo è a disposizione in caso di richieste di informazioni su casi specifici (mail a consular.tokyo@esteri.it).
L'Ambasciata d'Italia a Tokyo resta a disposizione degli interessati in caso di
richieste di ulteriori informazioni su casi specifici (mail a consular.tokyo@esteri.it).
Gli stranieri muniti di visto turistico, la cui permanenza in Giappone dovesse eccedere il limite temporale riportato sul visto medesimo, vengono sottoposti alle misure di cui sopra.
Nei casi in cui motivi di forza maggiore impediscano il rientro del viaggiatore nei tempi previsti, si consiglia vivamente di recarsi con debito anticipo rispetto alla scadenza del visto presso gli Uffici dell’Immigrazione locali per richiedere la possibilità di una estensione del visto in possesso, il cui rilascio è comunque valutato  - caso per caso - dalla predetta Autorità.

Si evidenzia la severità dei controlli di immigrazione alla frontiera. Al momento dell’ingresso nel Paese, sia presso i maggiori aeroporti, sia presso gli scali marittimi, le Autorità di Immigrazione possono richiedere dettagli precisi sulle destinazioni di viaggio, sulle prenotazioni alberghiere o sui voli di partenza dal Giappone. Può essere altresì richiesto di esibire contante sufficiente a coprire i costi della permanenza nel Paese (in proposito si tenga presente che la disponibilità di una carta di credito non è ritenuta una garanzia di per sé sufficiente).
Laddove le Autorità di Immigrazione rifiutino l’ingresso, il turista è chiamato a rifondere in toto le spese che l’Amministrazione giapponese deve sostenere durante il periodo di permanenza in frontiera, nonché a provvedere al pagamento delle spese di acquisto o di sostituzione del biglietto aereo ovvero quelle dovute al cambio della data di rientro di quello eventualmente in possesso. Si raccomanda pertanto di verificare con attenzione l’effettivo possesso degli elementi giustificativi predetti.

Formalità valutarie e doganali: nessuna in particolare.
Non vi è limite all’importazione e all’esportazione di valuta, ma è obbligatorio dichiarare alla dogana la somma superiore ad un milione di Yen.

Divieto di importazione: armi da fuoco e munizioni, insaccati (ad esclusione di quelli confezionati sottovuoto in vendita nei duty free shops delle aree transito), merci alimentari facilmente deperibili (quali ad esempio frutta fresca).
Le maggiori carte di credito sono accettate, mentre i bancomat potrebbero non essere utilizzabili. Si suggerisce di contattare la propria banca prima di partire, per evitare spiacevoli inconvenienti.
Benchè il pagamento tramite carta di credito presso gli esercizi abilitati è regolarmente garantito, si raccomanda comunque di portare con sé una congrua quantità di contante da cambiare in loco in caso di necessità.

Limitazione di esportazione: piante in generale.

Viaggiatori con Animali (cani e gatti): vige la quarantena; per ulteriori informazioni consultare il sito http://www.maff.go.jp/aqs/english/.

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 18.12.2018, pubblicato il 09.04.2018

Sicurezza

•    Indicazioni generali, ordine pubblico, criminalità
Sebbene il Giappone sia ritenuto un Paese sicuro, è tuttavia sempre opportuno usare le normali precauzioni a salvaguardia della propria sicurezza. In alcuni locali notturni di Roppongi, a Tokyo si sono recentemente registrati casi di rapina ai danni di stranieri, dopo che questi avevano assunto bevande alcoliche presumibilmente alterate con sonniferi. Si registra inoltre un aumento degli scippi nell’area metropolitana della capitale.
Va infine tenuto presente l’accresciuto “rischio politico” legato alle tensioni internazionali che coinvolgono i principali attori della regione.

•    Rischio terrorismo
Il terrorismo rappresenta una minaccia globale. Nessun Paese può essere considerato completamente esente dal rischio di episodi ricollegabili a tale fenomeno.

•    Rischi ambientali e calamità naturali
Per le sue caratteristiche morfologiche e geologiche, il Giappone è considerato un Paese a rischio per quanto riguarda l’attività vulcanica. Si consiglia di consultare il sito della Japan Meteorological Agency (http://www.jma.go.jp/en/volcano/) che pubblica regolarmente bollettini riguardanti le attività vulcaniche in atto.

Il Giappone è inoltre considerato un Paese ad alto rischio sismico. Le Autorità giapponesi hanno predisposto un dettagliato manuale in lingua giapponese ed inglese: http://www.metro.tokyo.jp/ENGLISH/GUIDE/BOSAI/index.htm che contiene tutte le informazioni necessarie su come agire in caso di terremoto. Un manuale di base sugli accorgimenti da adottare in caso di eventi sismici redatto in lingua italiana è disponibile sulla home page del sito dell’Ambasciata a Tokyo al link “Emergenza Terremoto”.
E’ inoltre disponibile, in lingua inglese, una nuova applicazione per smartphone (http://www.mlit.go.jp/kankocho/en/page03_000000.html) che contiene consigli e indicazioni in caso di catastrofi naturali  e consente di ricevere “early warning” in inglese su emergenze e tsunami.

Da settembre a tutto novembre sono frequenti i tifoni, che possono essere di media o forte intensità.  Notizie relative alla situazione meteorologica in Giappone si possono reperire consultando il sito: http://www.jma.go.jp/jma/indexe.html.

Per quanto riguarda la situazione della centrale Fukushima-I, sita nell’omonima Prefettura a oltre 200 km a nord di Tokyo, tutti i reattori interessati dall’incidente dell’11 marzo 2011 sono in stato di arresto a freddo ("cold shutdown"). Sono in corso le procedure per lo smantellamento pianificato dei reattori, che richiedono complessi interventi sull’impianto e nell’area circostante, e dureranno per molti anni. Si raccomanda di evitare le aree situate entro il raggio di 30 km dalla centrale di Fukushima-I, oltre alle zone di “evacuazione allargata” a nord ovest del raggio dei 20 km, dove si registrano livelli di radioattività ambientale superiori a quelli consentiti.
A Tokyo i livelli di radioattività ambientale (rateo di dose gamma) sono continuamente monitorati dal "Metropolitan Institute of Public Health", ed indicano valori entro la norma (definiti come valori riscontrati prima dell’incidente di Fukushima) compresi tra 0.028 e 0.079 microSievert/ora.
Per quanto riguarda il cibo, i livelli ammissibili di contaminazione (e quindi eventuali criteri di restrizione) sono stati determinati assumendo che ci sia un consumo continuato di generi alimentari contaminati per un periodo di un anno. Gli alimenti in distribuzione in Giappone (inclusi naturalmente frutta e verdura ed il pescato) sono monitorati continuamente per verificare eventuali contaminazioni da radioisotopi. Quelli disponibili in commercio sono considerati sicuri, considerato che i limiti di tolleranza per il contenuto di sostanze radioattive in Giappone sono in questo momento inferiori a quelli adottati in Europa.
Nelle aree costiere del Nord Est colpite dal sisma e dallo tsunami dell’11 marzo 2011, la situazione è sostanzialmente tornata alla normalità. Quanti si trovassero a viaggiare in dette aree sono tenuti a rispettare scrupolosamente le eventuali indicazioni delle Autorità locali.

•    Avvertenze
Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio sul portale DOVESIAMONELMONDO;
- tenersi informati su eventuali avvertenze consultando il sito dell’Ambasciata d’Italia a Tokyo: http://www.ambtokyo.esteri.it;
- in caso di permanenza piu’ prolungata, comunicare i dettagli della propria permanenza all’Ambasciata a Tokyo (consular.tokyo@esteri.it) e/o al Consolato Generale a Osaka (consolare.osaka@esteri.it);
- adottare le normali precauzioni contro il rischio di microcriminalità.

NORMATIVA LOCALE RILEVANTE
Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga:
in Giappone non è tollerato alcun uso di droghe. Le pene sono molto severe, anche per il possesso di quantità minime (uso personale). Le Autorità locali adottano infatti una politica di “tolleranza zero” e si registrano numerosi casi di “condanne esemplari” per possesso e consumo di quantità, anche minime, di sostanze proibite.
Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: questo tipo di reato è punito con la detenzione.
Si ricorda che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto), si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presenti nel Paese per la necessaria assistenza.

INFORMAZIONI PER LE AZIENDE
Si consiglia alle aziende italiane che inviano tecnici o maestranze anche solo per brevi missioni nel Paese, di adottare specifiche misure di sicurezza e di attenersi alle disposizioni impartite dalle autorità locali in materia di trasferimenti di personale straniero. Le aziende italiane sono invitate a registrare la presenza di proprie maestranze sul portale DOVESIAMONELMONDO e a segnalarle all’Ambasciata.

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 18.12.2018, pubblicato il 09.04.2018

Situazione sanitaria

•    Strutture Sanitarie
L
’assistenza sanitaria in generale è molto buona. I medici locali sono preparati e gli ospedali ben organizzati. Si riscontrano tuttavia difficoltà a reperire medici e personale paramedico in grado di parlare lingue straniere, inglese incluso.
I costi per l’assistenza sanitaria sono molto elevati.
In caso di emergenza, si può chiamare un’ambulanza, componendo gratuitamente e da qualsiasi cabina telefonica il numero di telefono 119 (attivo 24 ore su 24 anche in lingua inglese), comunicando i propri dati e l’indirizzo.

•    Malattie presenti
Non sono al momento segnalati fenomeni sanitari o epidemie di particolare rilievo.

•    Avvertenze
Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

•    Vaccinazioni obbligatorie
Nessuna

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 18.12.2018, pubblicato il 09.04.2018

Viabilita

Patente
A partire dal 1 dicembre 2013, per poter guidare in Giappone - per un periodo di un anno a partire dal primo giorno di ingresso nel Paese – i connazionali non residenti nel Paese devono essere in possesso di patente internazionale rilasciata dall'Italia ai sensi della Convenzione di Ginevra del 1949.
I connazionali residenti (nonchè agli altri possessori di visti di lunga durata) devono effettuare la conversione della patente di guida italiana in quella giapponese, ai sensi dello Scambio di Note sul riconoscimento reciproco in materia di conversione di patenti di guida del 2003.

Assicurazione auto
Non viene accettata nessuna assicurazione estera. Al suo arrivo in Giappone il visitatore deve stipulare un'assicurazione a breve termine ("Jibaiseki Hoken") ed è ugualmente prudente sottoscrivere un’assicurazione facoltativa ("Ninni Hoken") che copra eventuali rimborsi superiori ai massimali stabiliti.

Veicoli importati temporaneamente con documento doganale
I
Carnet di passaggio in dogana FIA sono riconosciuti in Giappone. JAF, la Federazione Automobilistica Giapponese, li garantisce presso le autorità doganali.

Norme di guida
C
ircolazione a sinistra.  L'autostop non è consentito.

Equipaggiamento obbligatorio
Cinture di sicurezza: uso obbligatorio per i sedili anteriori dell'autovettura. Il seggiolino e i sistemi di ritenuta per bambini sono obbligatori fino ai sei anni.

Casco di protezione per motociclisti
O
bbligatorio per conducente e passeggero.

Triangolo
Obbligatorio in caso di guasto in autostrada, non sulle altre strade. Le norme giapponesi precisano che il triangolo deve avere ogni lato di 50 cm e deve essere di colore rosso e catarifrangente.
Di notte è obbligatorio accendere i lampeggiatori d'emergenza.

Anabbaglianti
E' obbligatorio accenderli di notte.

Tasso alcolemico nel sangue
Il limite consentito è di 0,3 g per litro di sangue/di 0,15 mg per litro d'aria espirata.

Guida in stato di ebbrezza
E' considerata un reato. Il conducente sospettato di non essere sobrio, qualora dovesse risultare positivo dopo gli accertamenti, è passibile di un’ammenda elevata e, nella maggior parte dei casi, di una pena detentiva.

Per informazioni di carattere generale sulla sicurezza dei voli e sulle compagnie aeree dei Paesi cui è vietato operare nello spazio aereo UE in quanto non in regola con gli standard di sicurezza dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, si consiglia di consultare la sezione  “Sicurezza aerea” curata in collaborazione con l’Enac, sulla home page di questo sito e su quello della  Commissione Europea.

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Compila il modulo con i Tuoi dati e verrai contattato, senza impegno